150 anni di scultura nella Repubblica di Venezia

Notizie ed eventi a Venezia

Età:

10 aprile 2024

Da Donatello a Alessandro Vittoria, 150 anni di scultura nella Repubblica di Venezia

22 aprile – 30 ottobre 2022 La Galleria Giorgio Franchetti alla Ca’ d’Oro ospita Da Donatello a Alessandro Vittoria, 1450 - 1600. 150 anni di scultura nella Repubblica di Venezia, la prima grande mostra veneziana dedicata alla scultura veneta

La Galleria Giorgio Franchetti alla Ca’ d’Oro ospita Da Donatello a Alessandro Vittoria, 1450 - 1600. 150 anni di scultura nella Repubblica di Venezia, la prima grande mostra veneziana dedicata alla scultura veneta a cura di Toto Bergamo Rossi, direttore di Venetian Heritage e Claudia Cremonini, direttore della Galleria Giorgio Franchetti alla Ca’ d’Oro. Organizzata e finanziata dalla Fondazione Venetian Heritage, in collaborazione con la Direzione regionale Musei Veneto, la mostra aprirà al pubblico il prossimo 22 aprile e rimarrà visitabile fino al 30 ottobre 2022.

L’esposizione, allestita al piano nobile del Museo, si concentra sul dialogo tra diverse opere di maestri che hanno lavorato a Venezia e nei territori della Repubblica tra il XV e il XVII secolo, quali Donatello, Antonio Rizzo, Pietro, Tullio e Antonio Lombardo fino a Jacopo Sansovino e Alessandro Vittoria, proponendo, oltre a opere già note al grande pubblico, alcune sculture mai viste in contesti museali. La mostra nel suo complesso si prefigge di restituire ai visitatori la varietà interpretativa della tecnica scultorea, sottolineandone la ricchezza di materiali, le potenzialità espressive e le declinazioni estetiche all’interno di un contesto storico-artistico che troppo spesso predilige, nel discorso su Venezia, la pittura.

Grazie a importanti prestiti provenienti da istituzioni nazionali (tra cui la Galleria Estense di Modena), internazionali e collezioni private, il percorso sarà incentrato sui momenti più significativi di una vicenda molto più̀ ampia e diramata quale fu quella della produzione scultorea in ambito veneto dal primo Rinascimento alla tarda Maniera, nell’intento di evidenziare la complessità di apporti stilistici e iconografici convergenti su Venezia in anni di forte rinnovamento per la cultura figurativa locale.

“Questa mostra sancisce il pieno ritorno di Ca’ d’Oro nel grande circuito espositivo veneziano e siamo molto lieti che ciò avvenga con un’iniziativa, prevista in concomitanza con la Biennale d’Arte, che lega la sua ideazione alla peculiarità delle raccolte e offre l’opportunità di valorizzare un settore importante del patrimonio museale, legato a doppio filo al collezionismo e alla memoria dal territorio”, afferma Claudia Cremonini, co-curatrice della mostra e direttore della Galleria Giorgio Franchetti alla Ca’ d’Oro. “La sede – ci è parso – non poteva essere più appropriata per una mostra sulla scultura. Quest’ultima, assieme alla presenza pervasiva del marmo, gioca un ruolo chiave nel raccordo ideale tra interno ed esterno, tra lo straordinario apparato ornamentale del Palazzo e le collezioni d’arte in esso ospitate”.

 Vai al sito dell'evento

Vai alla lista

Scopri i servizi delle nostre camere e suite a Venezia

Scopri le camere dell'hotel

DICONO DI NOI

Personale educato ma soprattutto sorridente

Centrale, personale educato ma soprattutto sorridente, prezzo corretto, location vecchio stile assolutamente impagabile, chiesa barocca davanti alla finestra che ti fa entrate Venezia in camera. Da tenere presente perché nn sei solo un pagante ma sei ospite una differenza non da poco.
Doc C.

La professionalità del personale

La professionalità del personale, la disponibilità e la gentilezza di ognuno di loro oltre alla strategica posizione dell'hotel: a pochi minuti da piazza San Marco, il vicinissimo imbarco per il vaporetto e la possibilità di optare per la gondola a pochi passi dall'ingresso della struttura. Ricca e varia la colazione. Il tutto di fronte a una splendida chiesa barocca.
Nadia P.

Albergo curato nel servizio.

Hotel affacciato al bel Campo di Santa Maria del Giglio, in posizione centrale vicino al cuore storico della città. Albergo curato nel servizio. Ambiente particolarmente elegante classico soprattutto nelle camere e nella sala colazioni.
Maria Paola O.

3 stelle magnificamente posizionato

Ho avuto modo di scoprire questo 3 stelle magnificamente posizionato fra campo San Stefano e San Marco. Si tratta di una struttura ben curata e confortevole arredata nel classico stile veneziano. Il personale, sia alla reception che in sala è molto gentile e disponibile, sempre pronto a soddisfare le richieste del cliente. Ho diretto molti anni fa un consorzio di 43 alberghi e posso affermare che questa struttura si collocherebbe certamente ai vertici della sua categoria.
Osvaldo P.
9.0
9.0